Sbiancamento Dentale Napoli

  • Home
  • Articoli sull'Odontoiatria

Sbiancamento Dentale

Sbiancamento Dentale Napoli

Il mondo dell’odontoiatria ha assistito, negli ultimi decenni, a progressi e miglioramenti che si sono riflessi in tutte le sue specialità; in particolare, l’odontoiatria estetica è una delle branche che più si è innovata, grazie agli sforzi di clinici e all’ industria per la costante ricerca di tecniche e  materiali che potessero soddisfare le crescenti esigenze estetiche della società odierna. Uno dei trattamenti di odontoiatria estetica più comune e richiesto è lo sbiancamento dentale.

Le tecniche di sbiancamento rispondono alle aspettative dei pazienti di migliorare l’estetica del sorriso, e può essere eseguito sia come trattamento a se stante che come preparatorio a restauri protesici estetici diretti (ricostruzioni) e indiretti (faccette). 

Lo sbiancamento è considerato attualmente come un procedimento non invasivo, scientificamente provato e clinicamente sicuro. .

I primi casi di sbiancamento documentati risalgono all’inizio del XX secolo, si descriveva dunque l’applicazione sui denti di perossido d’idrogeno associato a una fonte di calore attraverso una fonte luminosa. Negli anni ’80 si pubblicò un articolo scientifico in cui si descriveva il protocollo di sbiancamento domiciliare usando come agente sbiancante il perossido di carbammide.

Lo sbiancamento  è indicato nei casi in cui si voglia ottenere un tono più equilibrato e luminoso dei denti in generale (soprattutto quelli che si espongono al sorriso), e può essere realizzato in diversi modi: prodotti commerciali in vendita  (over-the-counter), sbiancamento professionale in clinica (power bleaching) e sbiancamento professionale domiciliare con la supervisione dell’odontoiatra (home bleaching). Ad ogni modo, il meccanismo d’azione dello sbiancamento è sempre lo stesso: l’agente sbiancante agisce sui pigmenti organici presenti nei tessuti dentari ossidandoli; un procedimento simile a quello con cui si eliminano le macchie dagli indumenti.

I vantaggi di questo tipo di trattamento sono indubbi: il miglioramento dell’estetica del sorriso, la rapidità e la facilità con cui si effettua poichè le sedute durano massimo un'ora alla poltrona e con risultati immediatamente visibili. Esistono tuttavia alcune contoindicazioni per la realizzazione dello sbiancamento : in presenza di carie, nei casi di riassorbimento dentale interno ,  in pazienti giovani con camera pulpare ampia  ed in casi  di discromie gravi. Per questo motivo l’uso indiscriminato di prodotti sbiancanti che si vendono in farmacia, su internet o nei supermercati è preoccupante soprattutto in pazienti giovani e in coloro che tendono ad abusarne, mettendo così a rischio la salute dei denti e delle gengive. Per quanto riguarda invece gli effetti collaterali, il più comune e frequente  è l’ipersensibilità transitoria, ovvero un aumento della sensibilità polpare che può essere limitata alla durata dell’applicazione del prodotto o prolungarsi durante i giorni successivi. L’irritazione gengivale e l’apparizione di macchie bianche sono altri possibili effetti collaterali transitori dello sbiancamento dentale.

Dopo la cura sbiancante è necessario seguire alcuni accorgimenti per una settimana : non fumare, evitare cibi e bevande che contengono coloranti (caffè, coca cola, frutta e verdura ricche in pigmenti come gli spinaci, salse a base di pomodoro o spezie colorate etc); è dunque consigliabile una dieta “bianca” (latticini, pollame, pasta, riso o patate) durante la settimana successiva al trattamento.

Il risultato ottenuto al termine della cura sbiancante può essere mantenuto a lungo termine, soprattutto nei pazienti con una corretta igiene orale e non fumatori.  Nonostante ciò è consigliabile effettuare una seduta di sbiancamento “ricordo” in media ogni due anni (a seconda dei casi)  in modo tale da mantenere gli stessi toni e la stessa luminosità iniziale.

Lo sbiancamento è una procedura oggi sicura e scientificamente provata e testata che produce risultati che sono variabili da soggetto a soggetto in dipendenza non solo dalla qualità dello smalto del paziente ma anche dalla tipologia di macchie o di colorazione di partenza. 

Bisogna tuttavia ricordare che si tratta di una procedura che anche se cosmetica, va effettuata da un dottore in Odontoiatria o in Igiene dentale essendo classificata tra le "Terapie odontoiatriche" a meno che non si ricorra a prodotti da banco di efficacia non comprovata acquistabili in genere in farmacia

Presso la Clinica Manzo gli sbiancamenti si realizzano con prodotti al top della gamma mondiale, certificati CE e di efficacia e sicurezza scientificamente provata. La procedura è accompagnata dall'effetto di intensificazione della tecnologia Laser a Diodi


Manzo Clinica Odontoiatrica

Iscrizione Albo degli Odontoiatri della provincia di Napoli N° 2018
Partita Iva 06245740961

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

Orari d'apertura
Lunedì 9:00 - 20:00
Martedì 9:00 - 20:00
Mercoledì 9:00 - 20:00
Giovedì 9:00 - 20:00
Venerdì 9:00 - 20:00
Sabato Su richiesta
Domenica Chiuso
Seguici su Facebook
© 2018. «powered by Dentisti Italia». Tutti i diritti riservati.