Cura dei Denti

  • Home
  • Articoli sull'Odontoiatria

Cura dei Denti

Cura dei Denti Frattamaggiore (Napoli)

L'informazione è la madre di tutto. Anche nel campo odontoiatrico è bene conoscere la storia del nostro lavoro.

La strada e' il tempo che ci unisce. L’odontoiatria oggi si è adeguata, offrendo da una parte specializzazioni apposite, dall’altra elargendo servizi sempre più raffinati che adottano una strumentazione di tecnologia avanzata.

L'evoluzione delle cure dentarie

All’inizio il trattamento più richiesto è stato senza dubbio la sostituzione delle otturazioni in metallo. Alcune pubblicazioni che hanno trattato il tema delle otturazioni in mercurio hanno creato un certo allarmismo sulla possibilità di effetti nocivi a livello celebrale e tossicologico e si è assistito ad una corsa alle otturazioni alternative.

Per un secolo e mezzo l’amalgama, multi materiale in metallo (con percentuali di stagno, mercurio, argento) ha costituito l’otturazione per eccellenza. Resistente ma visibile, e forse tossico secondo alcuni, oggi viene comunemente sostituito dalle otturazioni bianche, che offrono un’ampia gamma di tonalità che le rende praticamente tutt’uno con il dente. Si tratta di un composito a base di resina, applicabile come uno stucco e che indurisce per esposizione ad una lampada apposita. Simile al composito è l’otturazione in compomero, composta da un materiale vetroso contenente fluoro.

Anche in questo caso, una volta otturato il dente, una luce preposta fa indurire il materiale. Un’altra tecnica sigillante è costituita dall’odontoiatria adesiva: la parte da trattare viene resa ruvida e si applica un adesivo a cui viene fissata l’otturazione, senza il bisogno di effettuare un’anestesia. L’inlay è l’otturazione (in resina, porcellana o oro) modellata in laboratorio per carie più grandi, nel caso in cui una normale otturazione non sia sufficiente. E’ un trattamento estetico più costoso e anche più duraturo.

Altre tecniche usate per soddisfare i bisogni del paziente

Per chi vuole denti bianchissimi e levigati, per esigenze di spettacolo o per semplice voglia di apparire, le faccette, strati sottilissimi di porcellana, rappresentano oggi una sorta di unghie finte ma per i denti.

Questi appariranno perfetti sia nella forma (sono utili per chiudere fessure o coprire denti scheggiati o fratturati) sia nel colore (è la soluzione più visibile per denti decolorati o macchiati). Le faccette aderiscono sulla parte frontale del dente e vengono realizzate dall’odontoiatra, secondo le impronte prese in studio. Possono essere in porcellana, oppure, alternativa più economica ma meno duratura, in composito. Se il dente è spezzato, anche in questo caso si può ripristinare lo stato originario, con una corona che di fatto incapsula il dente rafforzandolo. Il dente viene modellato sotto anestesia e vengono prese impronte usando materiale gommoso.

La corona verrà preparata tenendo conto del colore scelto per il dente. Per circa due settimane, mentre la corona definitiva è in preparazione, viene inserita una corona provvisoria sul dente. La corona è solitamente costruita in porcellana, oppure con metallo nobile su cui viene sovrapposta la porcellana in caso di denti posteriori. Attualmente viene impiegato anche un nuovo materiale in vetroceramica, una via di mezzo tra porcellana e metallo in fatto di resistenza, con una buona resa estetica. Chi crede che per sbiancare i denti siano sufficienti i prodotti del supermercato deve cominciare a pensare che accontentarsi non è un buon punto di partenza per ottenere un risultato apprezzabile.

Solo trattamenti professionali in studio possono garantire davvero un colore migliore, anzi, talvolta i prodotti a basso costo finiscono per avere un effetto abrasivo tutt’altro che positivo. Lo smalto rischia di essere asportato e il colore può anche peggiorare. Meglio affidarsi sempre alle cure di un dentista esperto nella branca operativa in cui si richiede il trattamento.


Città limitrofe

Manzo Clinica Odontoiatrica
Dentista e Odontoiatra

declino responsabilità | privacy

Iscrizione Albo degli Odontoiatri della provincia di Napoli N° 2018
Partita Iva 06245740961

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2017 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Manzo Clinica Odontoiatrica

www.dentisti-italia.it